Venerdì 18 gennaio, l’assemblea dei Soci della sezione diocesana dell’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti (UCID) di Fidenza ha eletto all’unanimità il nuovo Consiglio Direttivo ed il nuovo presidente nella persona di Amedeo Tosi.
Il Vicario alla Pastorale Don Luigi Guglielmoni, assistente spirituale della sezione fin dalla nascita, ha aperto la serata richiedendo per tutti il dono della sapienza cristiana ed ha proposto una bellissima riflessione che Papa Paolo VI fece alla dirigenza nazionale dell’UCID nel 1964, definendo gli ucidini: “fondamentali trasformatori della società, dediti ad un economia come indispensabile servizio, perfino come esercizio di amore.
Persone dalle idee dinamiche, dalle iniziative geniali, dai rischi salutari, dai sacrifici benefici, dalle previsioni coraggiose. Con la forza dell’amore cristiano voi potete grandi cose”. Ha quindi concluso sottolineando l’importante momento che l’associazione sta vivendo, richiamando tutti alla fraterna collaborazione e partecipazione.
Il presidente della sezione uscente Enrico Montanari (attuale vice presidente regionale e nazionale), attraverso una articolata e puntuale relazione ha ripercorso i sette anni della sua presidenza (2012 – 2018), ricchi di incontri e momenti di vita associativa. “Eventi che – ha continuato Montanari – come prevede lo statuto dell’UCID, sono serviti ad hanno avuto la funzione e l’obiettivo di rinsaldare i rapporti tra il mondo imprenditoriale e le istituzioni religiose, civili e militari, perché l’UCID, attraverso tutto questo suo agire, possa essere elemento di crescita e di sviluppo morale, culturale e spirituale del nostro territorio, proseguendo sul solco tracciato dal nostro storico e compianto amico e Presidente Rino Speroni e dal nostro storico segretario Claudio Avanzini. Un grazie che desidero estendere a tutti i soci della nostra sezione, per l’attenzione, la costanza, la condivisione del nostro agire, e per essere sul territorio, testimonianza concreta dei valori della Dottrina Sociale della Chiesa che sono la base del nostro essere imprenditori, dirigenti, professionisti”.
Si è quindi proceduto alla votazione che ha visto prima la decisione di allargare il Consiglio Direttivo da nove a diciotto e quindi l’elezione del nuovo presidente. In dettaglio i nuovi eletti sono: Annamaria Ferri (vice presidente); Alberto Grisanti (vice presidente); Giorgio Vaglio (segretario e tesoriere); Angelo Gottofredi; Cludia Marchi (presidente del gruppo giovani); Giancarlo Menta; Mauro Speroni; Valeria Donati; Andrea Badia; Mirella Costa; Emanuele
Malanca; Maurizio Musso; Paolo rastelli; Michele Rainieri; Luca Trancossi e Corrado Bertozzi. I Revisori dei conti sono: Franco Cavallini; Daniela Gallicani e Lorenzo Scarabelli.
Mentre il Collegio dei Probiviri è composta da: Plinio Guatelli; Pietro Sozzi e Renzo Zucchi.
Il neo Presidente Amedeo Tosi, ha quindi preso la parola e con non poca emozione ha detto: “vi guardo tutti uno ad uno e con molta semplicità vi dico grazie per la fiducia che avete riposto in me che testimonia la bellezza del senso profondo di cosa vuol dire essere UCID. L’associazione mi ha dato tanto. Ora mi è stato chiesto di mettermi al servizio dell’UCID. Ed ho risposto: “ci sono”; con il solo spirito di servizio, null’altro mi interessa. Penso che tanti di voi si stiano
ponendo questa domanda: cosa faremo i prossimi anni? Vi rispondo: lavoreremo assieme a voi affinché i soci siano sempre più orgogliosi di far parte di questa splendida famiglia con programmi mirati a far crescere lo spirito associativo e la conoscenza tra le persone. Di pari passo continueremo ad organizzare eventi e momenti formativi che servano ai soci per rafforzare i nostri valori di riferimento. Solo questi ci danno la capacità di saper guardare al domani come uomini e donne oltre che come cristiani. Personalmente, per la mia esperienza, sono fortemente convinto che in qualsiasi attività si debba giocare in squadra. Concludo con un messaggio, per me splendido, di Lord Robert Baden Powell il fondatore degli Scouts: “cercate di lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo avete trovato”. Noi dell’UCID abbiamo la stessa missione: seminare la Dottrina Sociale e uno stile di rapporti fra di noi che sia di esempio per una società migliore. Non vi rubo altro tempo, grazie a tutti e tenendoci per mano portiamo avanti assieme questa splendida realtà che è l’UCID di Fidenza”.
Un momento conviviale ha concluso la serata che ha tracciato la strada dell’associazione per il prossimo triennio.