I soci della sezione UCID (Unione Cattolica Imprenditori Dirigenti) di Fidenza si sono ritrovati nella serata di venerdì 17 dicembre, nella cripta della cattedrale, per ringraziare il Signore per l’anno appena trascorso.
La Santa Messa è stata celebrata dal vescovo di Fidenza mons. Carlo Mazza alla presenza dei concelebranti mons. Claudio Melgazzi, don Luigi Guglielmoni (assistente spirituale della sezione fidentina) e del diacono Pierino.
In un clima di accoglimento e grande partecipazione i soci hanno pregato assieme in fraterna comunione con il Vescovo e proprio mons. Carlo Mazza nell’omelia ha voluto sottolineare il ruolo dell’imprenditore cristiano chiamato alla grande missione di lavorare alla costruzione del bene comune nella comunità in cui opera.
Faro da seguire per raggiungere questa altissimo obiettivo gli insegnamenti della dottrina sociale della Chiesa alla quale si deve aggiungere la costante ricerca e ascolto anche della propria anima di credente.
Durante la preghiere dei fedeli, come promesso al parroco di Brembate, il Vescovo ha voluto ricordare in modo particolare la piccola Yara Gambirasio misteriosamente scomparsa nella cittadina bergamasca da alcune settimane.
Al termine della celebrazione il Presidente cav. Rino Speroni ha salutato calorosamente i presenti e ringraziato di cuore mons. Carlo Mazza sia per la costante vicinanza all’associazione che per le forti parole di guida e indirizzo pronunciate durante la celebrazione eucaristica.
Ha voluto poi ricordare la recente nascita del Gruppo Giovani dell’UCID e la decisione del Consiglio Direttivo in accordo con la sezione regionale di prorogare in un anno il mandato dell’attuale consiglio e quindi del presidente stesso.
Il Vescovo ha invece donato a tutti i presenti la sua lettera pastorale per l’anno 2010 – 2011 “E’ il Signore” Riconoscere e testimoniare Gesù Cristo – gesto particolarmente gradito.
Un fraterno scambio di auguri, in particolare nei confronti di mons. Carlo Mazza, in vista delle imminenti festività natalizie, ha concluso la serata.

Amedeo Tosi