Buona sera a tutti e grazie per la vostra presenza così numerosa questa sera.
Un saluto agli amici dell’Ufficio Diocesano della Pastorale Sociale e del Lavoro ed in particolare ad Anna per aver organizzato l’incontro e per aver condiviso con la nostra associazione una visione ed un cammino che guarda al nostro impegno nei principi della Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica.
A nome dell’UCID di Fidenza saluto e ringrazio fratel Luciano Manicardi per essere con noi questa sera e per aver accettato l’invito di parlarci di “Spiritualità e Politica”: un tema più che mai attuale per tutti noi indipendentemente dalla nostra professione o impegno civile.
Papa Francesco ha più volte invitato a rivalutare la politica come vocazione altissima e come una delle forme più preziose della carità, perché cerca il bene comune.
Lo stesso Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa (390) richiama al significato profondo della convivenza civile e politica che si basa sui principi di amicizia civile e fraternità. Principi rimasti in gran parte non attuati nella nostra società.
Quando rifletto sull’amicizia civile e sulla fraternità non posso non pensare all’immenso bene che ogni giorno nasce nelle nostre comunità parrocchiali e diocesane in silenzio ma con tanto impegno, solidarietà ed amore fuori da ogni copertina o riconoscimento anche civile.
Fratel Manicardi nel suo libro ci insegna che per poter trasformare gli altri dobbiamo prima trasformare noi stessi – penso potrebbe essere il sottotitolo dell’incontro di questa sera – gli siamo grati per fornirci la strada su come sia possibile cambiare per ognuno di noi per poter così contribuire a costruire un mondo nuovo di speranza e dignità per tutti.
Questa è senza dubbio la vera sfida alla quale siamo chiamati come peraltro ci ha indicato chiaramente il nostro Vescovo nella Lettera Pastorale “Unum est necessarium – discernimento evangelico e vita ecclesiale.
Un saluto infine particolarmente sentito lo porgo al nostro Vescovo mons. Ovidio Vezzoli per la sua vicinanza e guida oltre che per aver contribuito a rendere possibile questo incontro.

Fidenza, 17 novembre 2021