UCID

Misteri del dolore (venerdì 12 Marzo)

Gesù nell’orto degli ulivi.
Soltanto un anno fa, Papa Francesco pregava da solo, in Piazza san Pietro, per invocare la cessazione dell’epidemia per Covid 19, già allora estesa a livello mondiale. Con questa decina vogliamo allora pregare anzitutto per il Papa e per le sue intenzioni. Stretti nella preghiera insieme a lui ci consenta il Signore di essere sempre “un cuor solo ed un’anima sola”, così da poter fare costantemente al meglio e senza ritardi la volontà di Dio.

Gesù flagellato alla colonna.
Con questa decina vogliamo pregare per i tanti poveri – non solo di cose materiali – resi ancor più soli e sconsolati (talvolta pure disperati) a causa della pandemia. Il Signore Gesù conceda (a loro e a noi tutti) la vera e più grande ricchezza: Lui stesso e la sua infinita rmisericordia.

Gesù è coronato di spine.
In questa decina preghiamo per la nostra chiesa Diocesana (e in primis, per il Vescovo Ovidio) affinché, nonostante le tante difficoltà e sofferenze del momento presente, non rinunci mai ad annunciare e testimoniare il Signore Gesù Cristo, unico salvatore del mondo.

Gesù sale al Calvario.
Con questa decina, preghiamo per tutte le aziende (imprenditori, dipendenti, fornitori) fortemente segnati – sul piano economico – dal Covid 19. Molte di esse, addirittura, dopo aver chiuso i battenti, non hanno più riaperto. Preghiamo affinché lo sconforto non faccia venir meno la loro fede e la loro speranza in Gesù, in vista di una ripresa più celere, nella continua ricerca della dignità delle singole persone e del bene comune.

Gesù muore in Croce.
Preghiamo infine per tutti i defunti a causa del Covid 19. Il Signore Gesù li renda partecipi della gloria del suo Regno e rafforzi nei loro cari la fede nella Resurrezione dai morti.

UCID

Misteri della gloria (da recitare domenica 21 Marzo)

Gesù risorge da morte.
Con questa decina vogliamo prepararci alla santa Pasqua, fissando lo sguardo sulla meta ultima del nostro pellegrinaggio terreno. Sia questa la ragione ultima a fondamento di un nostro rinnovato cammino di fede e di un impegno comune più operoso: per la causa del Vangelo e a maggior gloria di Dio.

Gesù ascende al cielo.
Con questa decina vogliamo ringraziare il Signore per tutte le volte che, a dispetto delle avversità che possiamo incontrare talvolta sul nostro percorso, ci esorta sempre ad elevare i nostri cuori e i nostri sguardi verso il Cielo, così da poter rafforzare ancor più la nostra speranza e testimonianza cristiana.

La discesa dello Spirito Santo.
Con questa decina invochiamo la discesa dello Spirito Santo – Dio amore – sull’UCID, sui suoi soci e su tutti i loro famigliari. Siano sempre l’amore di Dio e la comunione tra noi, nella Chiesa, a muovere i nostri pensieri e i nostri passi.

L’assunzione di Maria al cielo.
Con questa decina vogliamo invocare la Vergine Maria affinché ci conceda ed aiuti ad avere il suo sguardo materno sulle necessità dei nostri fratelli e sorelle più bisognosi di fare esperienza della misericordia di Dio.

Maria, Regina del cielo e della terra.
Con questa decina vogliamo invocare la Vergine Maria affinché conceda a tutti noi e al mondo intero l’inestimabile dono della pace: come in cielo così in terra.