Carissimi amiche ed amici,
Reverendissimi don Alassandro e don Mario,

abbiamo passato mesi molto difficili a causa della grave crisi sanitaria che ci ha colpiti e che tuttora continua a coinvolgerci sia sotto l’aspetto umano ed economico. Oggi abbiamo ripreso a guardare con maggior fiducia il futuro sia della nostra comunità che nazione.

Appartenere all’UCID vuol dire sapersi riconoscere nei suoi valori e la preghiera è una dei pilastri che sostiene la nostra identità sia personale che associativa. Per questo ci ritroviamo questa sera nella nostra splendida Cattedrale e sotto la protezione del nostro patrono San Donnino per ricordare, con la preghiera tutti i nostri amici ed amiche che sono venuti a mancare ed in particolare i nostri soci Giancarlo Cristoforetti ed Antonio Ghilardotti.

Siamo molto riconoscenti sia a Giancarlo che ad Antonio per tutto quello che hanno fatto per l’UCID di Fidenza in tanti anni di impegno e amicizia. Ma lo siamo anche per l’attenzione che hanno avuto verso la comunità cittadina e diocesana. Grazie anche al loro esempio ed impegno oggi possiamo tutti guardare al futuro con più ottimismo ed umanità.

Ricordiamo questa sera anche tutti gli altri nostri soci e amici defunti negli anni passati: il presidente fondatore cav. Rino Speroni; il rag. Claudio Avanzini; il dott. Gabriele Lusignani ed il dott. Giancarlo Scarabello ed assieme a loro i nostri familiari più vicini che ci hanno lasciato nell’ultimo anno: la Sig.ra Maria Delfi in Guatelli; la Sig.ra Bruna Donati in Amato; la sig.ra Irmanna Tanzi in Scarabello ed il sig. Paolo Granelli.

Un grazie ed un abbraccio fraterno a tutti voi che siete venuti questa sera, ed un sentito ringraziamento al nostro assistente spirituale don Alessandro Frati, a don Mario Fontanelli per la sua presenza ed al brevissimo maestro Luca Pollastri.

Concludo ricordandovi che, nel rispetto delle misure di prevenzione, ci ritroviamo venerdì 10 luglio, alle ore 19 e 45, al ristorante Vecchio Parco per ascoltare l’esperienza del prof. Maurizio Vento nella lotta al COVID 19 e parlare con lui di prevenzione anche in vista della prossima stagione autunnale.

Amedeo Tosi

Fidenza, 3 luglio 2020